SERVIZI Carbossiterapia

Per carbossiterapia s’intende l’utilizzo dell’anidride carbonica per scopi terapeutici. Le sue proprietà consentono di migliorare tutte quelle condizioni in cui è presente un’alterazione del microcircolo, come la cellulite o l’adipe localizzato.

Carbossiterapia

Per carbossiterapia si intende l’utilizzo dell’anidride carbonica a scopo terapeutico.

E’ una trattamento che trae origine nell’ambito della medicina termale.

Da fine ‘800 la somministrazione di anidride carbonica per via transcutanea (principalmente), mediante l’uso di bagni e di docce carbogassose e per via sottocutanea viene praticata, presso le terme di Royat a Clermont-Ferrand (Francia) in pazienti affetti da vasculopatia periferica e malattie circolatorie.

Un numero molto elevato di soggetti è stato sottoposto a questo trattamento in tale sede (superiore a 90000 pazienti) e gli studi effettuati in tale ambiente hanno mostrato un positivo effetto negli artereopatici con un aumento del tempo di marcia e nel trattamento del fenomeno di Raynaud.

Sfrutta la capacità dell’anidride carbonica di favorire il rilassamento delle cellule muscolari dei vasi sanguigni (con conseguente vasodilatazione) e di aumentare il flusso ematico. Possiede poi, indirettamente, una lieve capacità lipolitica.

Proprio per questo trova indicazione in tutte quelle condizioni patologiche dove è necessario andare a effettuare una vera e propria riabilitazione del microcircolo, tra cui, per esempio, la cellulite, l’insufficienza venosa, le alterazioni del sistema linfatico.

Il trattamento non possiede alcuna tossicità: la CO2 iniettata verrà eliminata attraverso i polmoni (con la normale respirazione) e i reni.

Non può provocare alcuna forma di embolia: viene infatti metabolizzata e eliminata come la CO2 presente nelle bevande gasate!

Quante sedute bisogna effettuare e quanto dura una seduta?

Per avere l’effetto riabilitativo desiderato è necessario effettuare cicli da 7-10 sedute, a seconda del caso. Ogni seduta ha una durata di circa 60 minuti.

Non si tratta di un trattamento significativamente doloroso, il primo minuto di trattamento può risultare doloroso a causa dell’effetto meccanico dell’anidride carbonica iniettata a livello sottocutaneo sui recettori dolorifici presente, ma tale sensazione scompare dopo i primi minuti.

Quando non si può effettuare la carbossiterapia?

Come abbiamo riportato l’anidride carbonica viene metabolizzata e eliminata attraverso reni e polmoni. Non è possibile dunque effettuare la carbossiterapia

  • in pazienti che seguano terapie a base di inibitori dell’anidrasi carbonica;
  • in pazienti che soffrano di insufficienza respiratoria cronica, asma bronchiale, bronchite acuta asmatiforme, insufficienza renale cronica, insufficienza cardiaca, anemia grave, insufficienza epatica, gangrena gassosa e diabete mellito di tipo 2 in terapia con metformina.

Potrebbe interessarti

MEDICINA ESTETICA

LINEAMEDICA si avvale della collaborazione di Medici Specialisti che utilizzano le più innovative metodiche di medicina estetica per il volto ed il corpo.

Dr. Maurino Mariaelena

Carbossiterapia e Medicina Estetica

LINEAMEDICA - Maurino Maria Elena - Medicina Estetica

Prezzi delle prestazioni: CARBOSSITERAPIA

Seduta di carbossiterapia€ 100
Pacchetto 5 sedute di carbossiterapia€ 400
Pacchetto 10 sedute di carbossiterapia€ 700
Mesoterapia estetica€ 100
Peeling viso€ 100
Biorevitalizzazione iniettiva viso€ 100
Bioristrutturazione iniettiva viso€ 100
Needling viso, collo e decoltè€ 70
Consulenza medicina esteticaGratuita

Chiamaci al nostro numero di telefono

VALIDO ANCHE PER WHATSAPP
Il nostro staff ti assicurerà tutto il supporto di cui hai bisogno

Tutti i nostri servizi

Compila il form per richiedere informazioni, risponderemo con piacere.